Secondo figlio e paure a 40 anni

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da mare.1973 il Mar Gen 21 2014, 13:18

Grazie Dany! Hai ragionissima, già siamo in stra ritardo e attendere oltre non ha senso. Ci diamo un mese, il tempo di visita ginecologica, analisi sangue e dentista.
Comunque fino ad un anno e mezzo fa dormivamo così poco che un secondo ci avrebbe mandato in tilt. Ora sembrerebbe il momento giusto.
avatar
mare.1973

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 12.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da dany72 il Mar Gen 21 2014, 16:58

Forse era roby che un pò di tempo fa diceva che i secondi te li godi molto di +...non privarti di questa gioia...
Fai benissimo!
avatar
dany72

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 11.12.13
Località : Zena

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da bibi66 il Mar Gen 21 2014, 18:14

Si Dany io non gliel'ho detto per delicatezza. A prescindere dall'aspetto fisico, quarant'anni non sono pochi, non solo per eventuali difficoltà a concepire, ma anche per il peso della gravidanza. A vent'anni pelle e articolazioni sono molto più elastici, è naturale. Ma è inutile farsi paranoie adesso, non puoi tornare mica indietro nel tempo! Però se hai questa intenzione....sbrigati :-)
avatar
bibi66

Messaggi : 436
Data d'iscrizione : 09.12.13
Età : 50
Località : Lake Town

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da dany72 il Mer Gen 22 2014, 10:30

Comunque poi ogni persona ed ogni fisico è a sé....ci sono donne che a 40 anni hanno gravidanze fantastiche...e se non si hanno particolari pbm di solito è così...
Io non rimanevo incinta a 30...quindi la vedo sempre dal lato delle difficoltà....
;-)
avatar
dany72

Messaggi : 150
Data d'iscrizione : 11.12.13
Località : Zena

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Gundel il Mer Gen 22 2014, 10:39

dany72 ha scritto:Comunque poi ogni persona ed ogni fisico è a sé....ci sono donne che a 40 anni hanno gravidanze fantastiche...e se non si hanno particolari pbm di solito è così...
Io non rimanevo incinta a 30...quindi la vedo sempre dal lato delle difficoltà....
;-)

idem. Non so perchè accada questo, ma a 30 anni facevo fatica a restare incinta e le mie gravidanze si risolvevano spontaneamente dopo poche settimane di gestazione, a 40 inoltrati sono rimasta incinta nel giro di 2 mesi e ho avuto il bambino che compare nel mio avatar, dopo una gravidanza assolutamente fisiologica. Misteri della natura umana
avatar
Gundel

Messaggi : 83
Data d'iscrizione : 27.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Soraya il Gio Gen 23 2014, 11:17

Notte...mi ha fatto male fisico leggere le cose che hai scritto. Sono nella tua situazione, fino al collo. Sono nella situazione in cui un uomo meraviglioso si è trasformato, per me, in un leone in gabbia che vuole solo scappare. L'unica cosa che mi ha salvato finora è che io lavoravo e lavoro, ma provo una rabbia verso mio marito che a volte mi spaventa. Ecco cosa mi frena all'idea di un secondo figlio. Ho dovuto chiedergli e implorargli di non lasciarmi sola, di non fare la sua vita come se nulla fosse, di non riprendere le sue attività extra familiari a poco meno di un mese dal parto. Per carità, non lo ha fatto, ma ogni sacrosanto giorno erano musi lunghi e litigate per questo motivo, lui voleva uscire uscire uscire e io a casa giorno e notte a gestire un nano urlante. No, non riesco a perdonarlo. E questa cosa sta creando una frattura enorme tra di noi, a volte mi sembra che siamo due estranei. A me la mia vita mi sta bene così com'è, lui no, lui chissà che vorrebbe fare, non sia mai che qualcuno possa pensare che si è "chiuso in casa" con un figlio...quante volte me lo sono sentita dire. E ogni volta che cercavo di dirgli che io stavo male, che ero alla canna del gas, che non so come avrei superato un'altra giornata, se ne tornava all'attacco con "c'è questo concerto, ci voglio andare...". Poi quando è a casa fa, eh, ma ormai sento che mi ha etichettata come la stronza rompipalle che non vuole fare niente, quando io non lo sono e non lo sono mai stata. Vabbè, scusate, non voglio svaccare il post di Mare, ma solo che leggere certe cose mi ha davvero destabilizzato, perdonatemi.....
avatar
Soraya

Messaggi : 385
Data d'iscrizione : 17.12.13
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da NotteBlu il Gio Gen 23 2014, 11:27

Sor, sai cosa succedera a tuo marito? quello che è successo al mio, che un giorno, magari dopo i tre anni del bambino, quando quindi interagisce di più, tiene i vostri ritmi, è una piccola persona anche per il padre e non solo l essere amorfo che ti annoia, lui si sveglierà e si renderà conto di aver perso la sua crescita, di essere stato padre e marito pessimo, di non poter più creare i momenti che ha voluto perdere, e se ne sentirà amaramente
avatar
NotteBlu

Messaggi : 949
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 37

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da mare.1973 il Gio Gen 23 2014, 11:48

Forse quAndo si renderenno conto che quello che hanno perso è ormai perso per sempre, che il legame con i figli si crea soprattutto quando sono piccoli, avranno desiderio di riscattarsi con un secondo. O forse alcuni uomini sono semplicemente degli egoisti e al Centro della loro vita ci sono e saranno soltanto sempre loro.
avatar
mare.1973

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 12.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Soraya il Gio Gen 23 2014, 11:49

Lo immagino, e questo mi spaventa molto. Se già ora sono così arrabbiata e rancorosa, cosa succede se tra due anni stiamo ancora così? Io non dico che lui si stia perdendo suo figlio, anzi, ammetto che quando sta con lui ci gioca e si diverte anche. Anche sulla linea educativa Il problema è tra noi due. Lui non ha ancora capito cosa mi ha fatto e in misura minore mi fa...non ha capito che mi sono sentita abbandonata nel momento in cui io avevo più bisogno di lui, e se provo a dirglielo mi dice che penso a cose successe un anno fa, che non mi basta mai niente, che non dimentico mai nulla, ecc. Non mi sono mai sentita davvero capita, mentre in passato per altre cose l'ho sentito vicinissimo...ora non so davvero con chi sto. Come faccio a dimenticare frasi come "dai, me ne sto a casa stasera così ti puoi vantare con le tue amiche"? cosa vuol dire? che lui non ha avuto nemmeno la più piccola percezione dell'inferno che ho passato. e mi fa paura, questa cosa mi terrorizza. Mi sa che devo tornare dalla mia psicologa.
avatar
Soraya

Messaggi : 385
Data d'iscrizione : 17.12.13
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da mare.1973 il Gio Gen 23 2014, 11:56

Mi dispiace che ti abbia fatto questo Soraya, e quella frase dice tutto sulla sua mentalità. La donna a casa a crescere i figli e l'uomo libero da questa incombenza.
Farti stare così male da tornare dalla psicologa...
Certi modi di pensare sono così radicati che l'unica cosa che puoi fare è accettarlo perché cambiarlo non é possibile.
avatar
mare.1973

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 12.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da giulia il Gio Gen 23 2014, 12:06

Mi dispiace Soraya, anche il mio compagno ci ha messo un po' a rendersi conto che la vita era cambiata. Già prima che nascesse il bimbo avevamo avuto parecchie discussioni in merito. Non che facesse chissà cosa però le due volte la settimana che solitamente doveva suonare con i suoi amici andava, se un venerdì o un sabato io stavo male e non mi sentivo di uscire lui andava comunque. Dopo che è nato il bimbo idem. Ad una certa ora, tipo le 22, secondo lui il peggio era passato e usciva. Anche durante le feste, io ero ko con l'emicrania, mamma in ospedale, gestione di 2 case, cani e lui se ne esce che va a cena da un suo amico...non ci ho più visto, sono diventata matta, credimi che ne ho dette talmente tante che credo di averlo spaventato....
Adesso è cambiato ma credo che sia l'effetto dei primi giorni post sfuriata terribile. Io ho raggiunto la consapevolezza che lui è così, l'ho preso così e c'è poco da fare, non cambierà mai. E' presente quando c'è ma non ha occhio per gli altri. E' una persona egoista e non si pone molte domande. Se chiedi a lui è convinto di fare chissà cosa, di essere l'uomo perfetto. Non capirà mai il mio punto di vista. So che è un problema che ciclicamente si ripresenterà e io mi imbestialirò e lui non capirà ma cambierà per un tot...

avatar
giulia

Messaggi : 806
Data d'iscrizione : 12.12.13
Età : 36

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da mare.1973 il Gio Gen 23 2014, 12:10

Comunque vorrei dirvi che nonostante mio marito sia stato presente, in quel periodo lo odiavo, perché comunque lui usciva e andava a lavorare, e si svagava, perchè non doveva tirarsi il latte, non aveva a cicatrice del cesareo.
E poi, anche lui ha avuto frasi poco felici perché io ero arrabbiatissima con lui e con il mondo, e certo non risparmiavo le mie parole.

Quindi, Soraya, non fissarti sulle parole (sapessi quante cattiverie ho detto io), prendi il meglio che può darti, con i suoi limiti.
avatar
mare.1973

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 12.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Soraya il Gio Gen 23 2014, 12:17

Mare, la cosa è un po' più complicata di così. Noi avevamo un rapporto stupendo, fatto di complicità, parità e amore, ma facevamo una vita settimanale abbastanza separata, ognuno aveva i suoi interessi e le sue amicizie, che spesso si incontravano, ma spesso no. Io già quando sono rimasta incinta sono stata male, psicologicamente...mi fottevo di paura, mi ero pentita, ero terrorizzata dal cambiamento di vita, volevo essere coccolata...lui, come è giusto che sia, ha continuato a fare la sua vita come niente fosse, certo era molto dolce e attento a me, ma se doveva uscire 4 sere su 5 lo faceva uguale e io ho sbagliato a fargli capire che ero infelice e che avevo bisogno di lui...nasce Tiziano e io che mi aspettavo l'aiuto di un mondo di persone mi sono ritrovata SOLA. Completamente. lui usciva alle 8 di mattina e tornava alle 7. i miei lontani i miei suoceri disinteressati. le amiche le avevo allontanate col mio stare male in gravidanza. Lui mi ha sempre detto che volendo la sera potevo uscire anche io, se volevo. Ma io non VOLEVO, io stavo male, ero sotto un treno, depressissima (so di cosa parlo, ho sofferto di depressione in passato) e lui non CAPIVA, preso dalla rabbia mi ha anche detto "se tu non vuoi uscire è un problema tuo, io ti dico che puoi farlo e quindi voglio farlo anche io...", ma mi distruggeva ogni volta, non capiva, non mi dava respiro, è questo che mi ha destabilizzato. Il fatto che non abbia capito nulla di quello che mi è successo. E quando mi dicono "ma è un uomo, non capisce" io dico che cazz mi sono presa l'uomo ipersensibile romantico ecc proprio perchè finalmente mi capiva e ora finisce tutto così? Non lo so, non riesco a perdonarlo. Anche perchè, stavolta, io sono convinta che lui senta di non avere fatto nulla di sbagliato, mi ha solo assecondato e accontentato come si fa coi pazzi. Gli scrivo fiumi di mail, gli mando una marea di segnali, ma niente, non mi risponde. E questo per me è ancora più devastante. Scusa ancora Mare per aver invaso il tuo post...
avatar
Soraya

Messaggi : 385
Data d'iscrizione : 17.12.13
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Soraya il Gio Gen 23 2014, 12:23

Ecco, io invece anche quando sono arrabbiata non riesco a ferirlo. Non ci riesco, mi arrabbio, magari urlo ma non dico cattiverie, non voglio e riesco a trattanermi. Lui invece è capace di dire cose terribili (quelle che ho scritto sono solo esempi) e quasi mai chiede scusa. Ma questo sì, fa parte di lui, ed era così anche prima, e pazienza. Solo che adesso ho paura che si arrabbi e mi dica cose brutte, che nella situazione fragile in cui sono non riesco a sopportare....
avatar
Soraya

Messaggi : 385
Data d'iscrizione : 17.12.13
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da mare.1973 il Gio Gen 23 2014, 12:45

Io sono così, arrabbiata dico cose terribili, figurati nel post parto ero in tilt completamente. E figurati se mio marito non mi avesse aiutata. Anche lui ha fatto degli errori, anche grossi. Vi faccio ridere (se non piangere): quando sono uscita dall'ospedale lui aveva una cena di lavoro. Io avrei rinunciato. Lui no. Certo i successivi 15 gg è stato in ferie, ma tornare a casa e non trovarlo.... Poi per carità, si é occupato della bimba come una mamma... Sapete che ad un certo punto lo chiamava MAMMO? Anche in giro....lui si nin ne era felicissimo ma io ero contenta perché tra loro c'é un legame speciale. Se dovessi morire non avrei paura che si senta abbandonata.
avatar
mare.1973

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 12.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Soraya il Gio Gen 23 2014, 13:06

Nella cura di Tiziano si è dato una mossa, sì, quando nano è stato in ospedale e io dopo più di un mese sono dovuta tornare a lavoro è rimasto lui a casa, anche se c'era mia mamma che lo aiutava e spesso anche i miei suoceri. Che dopo i primi 4 mesi di assenza totale si sono dati una svegliata e ora sono molto presenti. Ma ricordo la prima volta in cui ho chiesto loro aiuto, mi hanno dato i soldi della baby sitter. E anche la mia famiglia, ammetto, complice la lontananza, non ha fatto quello che mi aspettavo. Mi sono sentita abbandonata, da tutti. Anche e soprattutto da mio marito che tornava e diceva che aveva una cena, che voleva andare a suonare o a giocare a calcetto. Poi non andava ma erano giorni e giorni di musi lunghi, di accuse, di recriminazioni. E così io mi sono chiusa. Ho detto "ah sì? allora faccio io", e così ora faccio io, (quasi) tutto. Perchè l'abbandono è il tema portante della mia vita e chiedere aiuto per me è difficilissimo, non l'ho mai fatto, quando l'ho chiesto non mi è stato dato, e allora mi sono incarognita. So che non è un modo sano di gestire le cose, per questo dico che devo tornare in terapia, mi sento su un filo pericolosissimo e non voglio cadere.
avatar
Soraya

Messaggi : 385
Data d'iscrizione : 17.12.13
Età : 39
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da mare.1973 il Gio Gen 23 2014, 13:28

Giusto Soraya, fa la cosa migliore per te se ne senti la necessità.
avatar
mare.1973

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 12.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Edoila il Ven Gen 24 2014, 23:08

Mare , se lo desideri, fallo! Concordo con chi dice che l'esperienza precedente , ti aiuterà. Se l'allattamento al seno non dovesse andare, c'è sempre il latte artificiale. Il latte materno è importante, ma lo sono di più la serenità e l'equilibrio della mamma.
Io per fare la seconda ho impiegato quasi 7 anni, ero terrorizzata al pensiero di ripetere il primo periodo dopo il ritorno a casa. Ho ancora l'ansia ripensando a quando guardavo mio figlio e non riuscivo a sentirlo mio. Ero completamente bloccata emotivamente, non riuscivo ad accettare che non fosse più dentro di me. Poi mi è passato , fortunatamente, mio marito mi è stato vicino e tutto si è risolto. Però non è stato facile pensare che avrebbe potuto succedermi ancora. Con la seconda è stato tutto da subito completamente diverso.

Edoila

Messaggi : 45
Data d'iscrizione : 28.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Secondo figlio e paure a 40 anni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum